Minix è la società che produce dei media hub, dei piccoli dispositivi che collegati ad un normale televisore sono in grado di trasformalo in una moderna smart TV. E’ ormai qualche anno che ho acquistato un MiniX NEO X7 e quindi consigliare l’acquisto di questa marca per esperienza diretta.

La mia scelta

Sono giunto alla scelta del Minix dopo una serie di ricerche atte ad individuare i migliori TV box sul mercato. Le mie necessità erano:

  • fruire la mia Media Library in modalità wireless senza avere interruzioni nel flusso audio/video;
  • avere a disposizione dei software per la gestione della libreria simili a quelli disponibili su PC (XBMC, Media Portal, Plex) e non essere costretto ad accendere il PC per vedere un film;
  • contenere i consumi energetici;
  • riprodurre i formati audio/video più diffusi in particolare il formato MKV.

Per questi motivi ho cercato un dispositivo performante, dai bassi consumi, dotato di una buona quantità di memoria, che supportasse i principali formati audio/video e non costasse troppo. Inoltre mi sono assicurato che il produttore rilasciasse aggiornamenti periodici del firmware, questo è un requisito da non sottovalutare perché determina la longevità del nostro dispositivo. Nel caso di un media center gli aggiornamenti garantiscono il supporto per i nuovi formati audio/video, il miglioramento delle performance oltre alla correzione degli immancabili bug .

Nel mio caso utilizzo l’X7 principalmente come media center ma il dispositivo non fa solo quello, grazie all’ottima dotazione hardware e alle numerose app disponibili nel Market Android lo possiamo utilizzare anche per navigare in Internet (per la verità un po’ lento), giocare, ascoltare musica, accedere alla posta elettronica, accedere alle piattaforme social più diffuse (Twitter, FB, Skype),  riprodurre contenuti multimediali tramite Airdrop e molto altro ancora. Con l’X7 possiamo trasformare il nostro vecchio televisore in uno smart TV di ultima generazione.

Minix Neo X7

Tornando alle sue caratteristiche di media center, il processore, la GPU e la memoria installati lo rendono ideale come player per video Full HD 1080p. Grazie all’interfaccia Wi-Fi dual band è possibile fruire i video in streaming senza perdita di qualità e senza interruzioni. La mia configurazione Home Theatre prevede un televisore, una soundbar 2+1 e il Neo X7. Con questa semplice configurazione riesco ad avere un’ottima esperienza audio/video. Non è il top nell’ambito HT e i puristi storceranno il naso ma è un buon compromesso qualità/prezzo. Grazie al Wi-Fi non sono costretto ad avere cavi in giro, ho nascosto il mio X7 in un mobile chiuso e i video MKV a 1080p vengono trasmessi wireless da un NAS (QNAP TS-420) che tengo in uno stanzino insieme ad altre periferiche.

Minix Neo X7 Porte

Il Neo viene fornito con un telecomando ma per un utilizzo più semplice consiglio di abbinarlo ad un touchpad con tastiera (tastiera Wi-Fi):

L’X7 viene venduto con installata la versione 4.2.2 di Android (aggiornabile fino alle versione 4.4 KitKat) e una speciale versione di XBMC realizzata appositamente da Minix per questo dispositivo. Per comodità ho preferito utilizzare Plex come media center perché il mio NAS offre nativamente il supporto per Plex server, questo permette di utilizzare il Neo X7 come client Plex, basta installare l’app disponibile nel market Android.

Esperienza d’utilizzo

Ho provato il player con diversi film MKV Full HD 1080p utilizzando il Plex Server e l’app Plex installata sull’X7, dev’essere configurata per utilizzare il Minix come player, la riproduzione dei video è avvenuta in maniera fluida nell’90% dei casi, solo per alcuni film ci sono stati dei problemi in riproduzione ma sono stati risolti dall’aggiornamento del firmware (cosa che consiglio vivamente di fare). Il player Plex può essere controllato tramite tastiera o smartphone (esiste un’app Plex per iPhone che si connette al player e ne permette il controllo da remoto).

Ho installato una serie di app utili che hanno facilitato la gestione del dispositivo e la sua configurazione. Utilissime l’app File manager e l’Analizzatore Wi-Fi. Di seguito alcune delle app scaricate dal market di Android.

Google Android compatibili Minix

Google Android compatibili Minix

Nuove versioni

Ovviamente come sempre accade, dopo un po’ di tempo dal mio acquisto, la Minix ha messo sul mercato dei nuovi modelli, più potenti, che supportano video 4K e il sistema operativo Windows 10. Consiglio le nuove versioni sia per la maggiore potenza sia per il supporto delle ultime versioni dei sistemi operativi. Come software media center è ottimo anche KODI, evoluzione di XBMC.

Conclusioni

Per concludere, se state cercando un TV Box dalle caratteristiche avanzate, che offre la disponibilità di continui aggiornamenti del firmware e supporta formati video e audio più diffusi, vi consiglio vivamente l’acquisto di un player Minix.

A proposito dell'autore

Daniele

Blogger per passione e software developer di professione. Amante della computer grafica, della fotografia, dei viaggi, della musica e di tutto quello che è legato alla tecnologia.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata