Dopo l’articolo dedicato ai siti truffa torniamo a parlare di “truffe” ma questa volta di truffe telefoniche. Ho deciso di scrivere quest’articolo dopo essere stato coinvolto personalmente in un tentativo di truffa. Riporto di seguito le modalità di come si è svolta e qualche consiglio per evitare di cadere nella trappola.

Il tutto è partito da un guasto alla mia linea Internet. Ho aperto una segnalazione di guasto dall’app del mio fornitore di connettività e ricevuto un SMS con la conferma di presa in carico e i dati per accedere alla pagina Web per il controllo dello stato della segnalazione. Tempo stimato per la chiusura del guasto: 72 ore.

La sera stessa vengo contattato dal numero +39 02 82951 247. Un operatore, identificandosi come Supporto tecnico del mio fornitore del servizio, mi chiedeva se fossi io il Sig. Daniele che aveva aperto il guasto, se era capitato altre volte, ecc.

Ingenuamente, sapendo di avere un guasto attivo, ho cominciato a rispondere alle domande dell’operatore con la convinzione si trattasse del mio fornitore di connettività.

Dopo un po’ di attese e verifiche, per rendere il tutto più credibile, inizia la seguente conversazione:

OPERATORE: “il tecnico ha segnalato un problema nella centralina di zona e ha deciso di sostituirla, il tempo previsto per la riparazione è da 1 a 4 mesi”.

(Già questo mi comincia ad insospettire, 4 mesi?!! Neanche avessero dovuto cablare di nuovo tutto il quartiere.)

OPERATORE: “lei ha bisogno di internet? lo usa per lavoro, studio? può aspettare la riparazione?”
IO: “be’ no, la sera mi può capitare di lavorare o avere bisogno di connettermi…”
OPERATORE: “in via straordinaria, per questi 4 mesi, ai clienti che ne hanno bisogno proponiamo lo spostamento su un altro operatore fino alla risoluzione del problema, il tutto a nostre spese, se vuole verifico lo disponibilità…”
IO: “ok”
OPERATORE: “attenda un attimo in linea… allora Sig. Daniele , è disponibile un’ottima offerta TIM: fibra a 1 Giga, chiamate bla bla bla.. il tutto al costo di 35 euro al mese.” 

(Ma non era tutto a spese loro?!)

IO: “possibile che occorrano 4 mesi per la riparazione”
OPERATORE: “si, la linea potrebbe tornare ma sarà instabile, non è garantita, che cosa vuole fare?”
IO: “mhmm potrei aspettare e vedere come va, magari funziona”

L’operatore continua ad insistere, non più convinto, gli rispondo di volerci pensare e gli chiedo se possiamo risentirci il giorno seguente.

Insospettito dal notevole tempo di riparazione annunciato, dal fatto che il mio fornitore stesse proponendo di passare ad un altro operatore con possibilità di tornare indietro dopo 4 mesi, decido di contattare il servizio clienti del mio fornitore.

Come sospettavo mi confermano che loro non effettuano chiamate al cliente durante i guasti, che era un tentativo di attivare un contratto con un altro fornitore e che non c’era nulla di vero.

Ho segnalato il numero da cui ho ricevuto la chiamata e l’operatore mi ha detto che c’erano già state altre segnalazioni e denunce, la prassi prevede di raccogliere le segnalazioni degli utenti che poi verranno utilizzate per andare a recuperare i tabulati telefonici.

Consiglio a tutti di stare molto attenti quando si risponde a numeri sconosciuti anche se si presentano come fornitori dei nostri servizi, evitare di rispondere con un sì alle domande più semplici e mai, per nessuna ragione, fornire i propri dati senza avere la certezza sull’identità del chiamante.

Se avete il dubbio, chiamate il vostro operatore per verificare e segnalare queste telefonate anomale, che io chiamo con il loro vero nome: tentativi di truffa.

Se qualcuno trovasse esagerato il termine utilizzato riporto la definizione tratta dal vocabolario Treccani.

truffa s. f. [dal fr. ant. trufe, provenz. trufa, propr. «tartufo», e per traslato non bene spiegato «burla, inganno»]. – 1. In diritto penale, reato commesso da chi, inducendo taluno in errore con artifizî o raggiri, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno: farecommettere una t.scoprire gli autori di una t.essere condannato (alla reclusionea una multaper truffarestare vittima di una t.t. all’americana, in cui il truffatore trae in errore colui che vuole truffare inducendolo a credere nella possibilità di derubarlo o di truffarlo a sua volta. Legge truffa fu definita, nella polemica politica e giornalistica, la legge elettorale che nel 1953 stabiliva il «sistema maggioritario» nelle elezioni alla Camera dei deputati. Nell’uso com. anche con sign. più generico, inganno, frode, imbroglio, richiesta di prezzo troppo alto, ecc.: so ch’egli è di sì nobil famiglia, Che mai non fece tradimento o truffa (Pulci); ma questa è una t.una vera truffa! 2. ant. Bagattella, chiacchiera.

* definizione tratta dal vocabolario Treccani on-line

Voglio sperare che questi tentativi “estremi” per strappare contratti non sia una pratica elaborata dagli stessi fornitori del servizio. Ritengo più plausibile che i call-center, incaricati di portare a casa il risultato, non vadano troppo per il sottile mettendo a punto delle strategie ingannevoli volte a cogliere di sorpresa gli utenti. Finché le autorità e gli stessi fornitori non riusciranno a mettere un freno al dilagare di questo fenomeno, anche non rinnovando i contratti ai call-center “malevoli”, dobbiamo difenderci da soli rimanendo sempre vigili durante queste telefonate.

A proposito dell'autore

Daniele

Impiegato nel mondo dell'IT, in particolare nello sviluppo del software, sono un blogger per passione. Amante delle immagini sono sempre stato molto attratto dalla computer grafica, e poi, con l'avvento del digitale, dalla fotografia. Questi interessi ben si sposano con tutti gli altri: viaggi, escursioni, musica, cinema, serieTV e tutto quello che è legato alla tecnologia. La curiosità mi porta spesso a saltare da un argomento all'altro ma sempre con un focus rivolto alle mie passioni, gli articoli per questo blog ne sono lo specchio.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata