La DJI continua a migliorare l’Osmo Mobile che giunge alla terza edizione. In questa nuova versione l’Osmo Mobile 3 migliora principalmente nella portabilità diventando pieghevole. Un’altra caratteristica è che ha una nuova modalità di calibrazione, non avendo un fine corsa per lo smartphone non bisogna più regolare la lunghezza del braccio. Risulta quindi più semplice perchè basta posizionare lo smartphone al centro del supporto ma è da effettuare ogni volta che lo si utilizza.

Versioni

Esiste una versione base di Osmo Mobile 3 e una versione combo. La versione base costa 109€ e contiene, oltre al gimbal, un laccetto che si fissa sulla base, una custodia morbida e dei gommini per dare maggiore grip allo smartphone. La versione combo, che costa 129€, aggiunge una custodia rigida ben fatta e un mini treppiedi, senza il quale è impossibile lasciare il gimbal in piedi su una superficie.

Il nostro consiglio è, per soli 20€ in più, di acquistare la versione Combo.

Osmo Mobile 3 Base

Osmo Mobile 3 Base

Osmo Mobile 3 Combo

Osmo Mobile 3 Combo

Configurazione

Innanzitutto non è possibile utilizzare Osmo Mobile 3 senza prima attivarlo mediante la nuova app DJI Mimo per cui dovremo avere un account DJI e completare questa procedura guidata in maniera abbastanza semplice.

Una volta configurato l’Osmo Mobile 3 attiverà i motori che all’inizio sono disabilitati.

La stabilizzazione di Osmo Mobile 3

Dell’Osmo Mobile ovviamente non valutiamo la qualità video, che è strettamente legata allo smartphone utilizzato, ma la qualità della stabilizzazione. La stabilizzazione è molto buona, naturalmente sulle camminate bisogna sempre prestare attenzione a fare dei passi leggermente “molleggiati” poichè non c’è un accessorio che consenta di ammortizzare completamente i movimenti verticali come quello di cui abbiamo parlato nel nostro articolo DJI Osmo Plus e Z-Axis, tuttavia avendo questa accortezza si riesce ad avere una stabilizzazione ottima. La modalità Sport è davvero molto reattiva e unita alla funzionalità Active Track 3.0, di cui parleremo più avanti, consente davvero riprese professionali. La possibilità di avere il pulsante dello zoom consente di dare sfogo ulteriormente alla propria creatività, con un pò di pratica si può utilizzare come Dolly Zoom (effetto Vertigo).

Acquista DJI Osmo Mobile 3

Impugnature

Queste le 3 impugnature possibili

Osmo Mobile 3 impugnature

Osmo Mobile 3 impugnature

Quello che non ci è piaciuto è che presenta un fine corsa sui movimenti del polso verticali ovvero quando si vuole portare il manico dalla posizione perpendicolare al terreno a quella parallalela. In questo caso esiste un limite per cui il gimbal smette di assecondare i movimenti ed effettua una brusca variazione.

In pratica non è possibile avere l’impugnatura di tipo flashlight, che per esempio hanno l’Osmo Mobile 2 e anche l’Osmo, ovvero come una torcia.

Osmo Mobile 2 Flashlight

Osmo Mobile 2 Impugnatura Flashlight

In compenso migliora parecchio la modalità portrait dato che ora è possibile ruotare lo smartphone anzichè utilizzare un’impugnatura diversa.

Le Funzionalità di Osmo Mobile 3

Alcune funzionalità si ottengono rapidamente tramite una combinazione dei comandi a disposizione sull’impugnatura.

DJI Osmo Mobile 3 pulsanti

DJI Osmo Mobile 3 pulsanti

Il joystick viene utilizzato per orientare lo smartphone.

Il tasto rosso  REC, naturalmente consente di avviare/stoppare il video o scattare una foto a seconda della modalità in cui ci troviamo

Il tasto M consente varie opzioni:

  • tenendolo premuto si accende/spegne l’Osmo Mobile 3
  • premendolo 1 volta da spento visualizza il livello di carica della batteria
  • premendolo 1 volta si può passare rapidamente dalla modalità foto a quella video, in alternativa, configurandolo all’interno dell’app è possibile usarlo per attivare il menù delle modalità di utilizzo.
  • premendolo 2 volte si passa dalla modalità landscape a quella portrait, e viceversa
  • premendolo 3 volte l’Osmo Mobile va in StandBy e può anche essere ripiegato per il trasporto

 

DJI Osmo Mobile 3 grilletto

DJI Osmo Mobile 3 grilletto

Anche il tasto anteriore, chiamato grilletto (o trigger), consente varie opzioni:

  • premendolo 1 volta abilita automaticamente l’Active Track 3.0 (opzione da attivare nell’app)
  • premendolo 2 volte di fila ricentra il gimbal
  • premendolo 3 volte  di fila si passa dalla fotocamera posteriore a quella anteriore, e viceversa
  • tenendolo premuto mantiene la telecamera nella posizione in cui si trova anche se si muove l’impugnatura. Comodo per mantenere fissa l’inquadratura indipendentemente dai movimenti
  • premendolo prima 1 volta e poi tenendolo premuto si entra in modalità Sport, rilasciandolo si esce dalla modalità Sport
DJI Osmo Mobile 3 zoom slider

DJI Osmo Mobile 3 zoom slider

Infine lo slider laterale consente di effettuare lo zoom in avanti o indietro, la qualità dello zoom naturalmente dipende dal vostro smartphone, mentre è possibile regolarne la velocità all’interno dell’app.

Molte delle funzionalità, cosi come le impostazioni, però sono utilizzabili solo tramite l’app, DJI Mimo, fra queste quelle di maggior rilievo sono:

Active Track 3.0

Questa versione dell’Active Track è davvero efficace. Basta tracciare un quadrato sul soggetto che si vuole tracciare e Osmo Mobile 3 farà tutto da solo seguendo il soggetto. Naturalmente in alcuni casi dovrete “inseguire” fisicamente il soggetto ma l’Active Track 3.0 farà davvero di tutto per mantenerlo al centro dell’inquadratura. Nel video che abbiamo realizzato trovate un esempio in cui vi renderete conto che è davvero semplice da usare.

Timelapse/Motion Timelapse

Tramite l’app è possibile regolare le impostazioni per il timelapse ovvero la durata e la frequenza. In automatico al termine, verrà creato un video con la sequenza delle foto.

Ma la variante più interessante è il Motion Timelapse (o path timelapse). Si tratta di un timelapse in movimento. Tramite l’app è possibile impostare un punto di partenza ed uno di fine, ed anche eventuali punti intermedi (fino a 4 totali), cambiando inquadratura semplicemente ruotando il gimbal. A questo punto, facendo partire il timelapse, ad ogni foto verrà effettuato un piccolo spostamento in base al numero di scatti impostati che, piano piano,  porterà all’inquadratura finale. Il risultato è davvero interessante. Per questa funzionalità è richiesto l’uso di un treppiedi.

Hyperlapse

Questa è davvero una delle funzioni più accattivanti di Osmo Mobile 3, è in pratica un timelapse in cui però siamo noi a muoverci. Si può realizzare in modalità semplice con il gimbal che segue i nostri movimenti come se stessimo realizzando un video, oppure utilizzandolo in combinazione con l’Active Track 3.0 possiamo scegliere un soggetto da mantenere al centro dell’inquadratura e realizzare un hyperlapse ancora più d’effetto come quello che trovate nel nostro video. Abbiamo visto però che se quando ci avviciniamo al soggetto una parte di questo esce dall’inquadratura il track viene perso, per cui suggeriamo di utilizzare l’Active Track effettuando una camminata laterale anzichè in avvicinamento. Nel video spieghiamo meglio questo concetto.

Slow motion

La funzionalità slow motion realizza un video rallentato di 8 volte rispetto alla velocità normale, ovvero 240fps. Ipotizziamo che tale valore dipenda dal dispositivo utilizzato, nel nostro caso un iphone XS che permette proprio queste prestazioni. Ad ogni modo non ci sembra ci sia la possibilità di modificare le impostazioni. Anche di questo trovate un esempio nel video.

Storie

Le storie sono una nuova modalità per fare dei brevi video con degli effetti predefiniti, già vista su Osmo Pocket. E’ possibile attivarla anche raidamente cliccando sull’iconcina con la S presente nella modalità video. Quello che ci piace di questa modalità sono i vari effetti creativi e la semplicità d’uso. Trovate la spiegazione di questa funzione nel nostro video.

In questa modalità si ha però il difetto che non è possibile realizzare i video senza il logo di Osmo Mobile 3 in sovraimpressione.

Gesture

Osmo Mobile 3 dispone anche di alcune gesture tramite le quali è possibile attivare la registrazione che avverrà direttamente usando l’Active Tracks ul soggetto più vicino. Le due gesture sono quelle mostrate in figura e tale modalità è utile soprattutto per i selfie, ovvero per fare una foto o avviare un video quando l’Osmo è sul treppiedi.

Gestures

Gestures

Foto

Naturalmente l’uso primario dei gimbal non è scattare foto, tuttavia segnaliamo delle funzionalità interessanti per sfruttarlo.

Per le foto normali, poichè è possibile scegliere anche i parametri di scatto, è possibile realizzare delle foto con lunga esposizione senza l’uso del treppiedi e con gli ISO bassi. Per sfruttare al meglio il Gimbal conviene tenere premuto il grilletto in modo da fissare l’inquadratura prima di scattare. Di seguito un esempio di foto scattata di sera con 0,5″ come tempo di posa a ISO 100.

Foto notturna

Foto notturna

Con Osmo Mobile 3 è possibile scattare anche foto panoramiche in due modalità. Basterà inquadrare il centro del soggetto e scattare, il gimbal inizierà a muoversi di conseguenza. Oltre alla foto panoramica verranno salvate anche le singole foto scattate.

Una foto a matrice, composta da 9 scatti, su una griglia 3×3. Naturalmente in questo caso si ha un pò di distorsione che potrà poi essere mitigata in post produzione.

Foto Panoramica 3x3

Foto Panoramica 3×3

Inoltre è possibile scattare una classica foto panoramica a 180° utilizzando l’orientamento sia in modalità portrait che landscape

Foto Panoramica 180° portrait

Foto Panoramica 180° portrait

 

Foto Panoramica 180 landscape

Foto Panoramica 180° landscape

App DJI Mimo

DJI Mimo

L’app da utilizzare per sfruttare tutte queste funzionalità, come già detto, è DJI Mimo, è ben fatta perchè oltre all’app operativa comprende anche video tutorial, manuali e il software per il montaggio veloce dei video.

Risulta un pò scomodo il fatto che non sia possibile utilizzare la parte operativa dell’app se l’Osmo non è connesso. Sarebbe utile ad esempio poter controllare almeno le impostazioni.

Conclusioni su Osmo Mobile 3

DJI con Osmo Mobile 3 ha fatto sicuramente un salto avanti in termini di portabilità, andando a colmare il gap che aveva nei confronti di altri Gimbal per smartphone. Eredita tutte le funzionalità già viste su Osmo Pocket grazie alla stessa app e di conferma leader del settore. La mancanza della modalità flashlight si compensa nell’utilizzo tramite un diverso tipo di impugnatura (side grip). Resta invece il problema del logo sui video in modalità Storia, davvero un peccato non poterlo rimuovere.

Il prezzo è davvero appetibile per un prodotto di questa qualità.

Acquista DJI Osmo Mobile 3

La prova sul campo

In questo video potete vedere la prova sul campo dell’Osmo Mobile 3 e la spiegazione sull’utilizzo delle varie modalità.

 

 

DJI Osmo Mobile 3: stabilizzatore portatile per smartphone
Nel complesso un ottimo prodotto. I voti della stabilizzazione e dell'app risentono dei due difetti citati nell'articolo
Stabilizzazione d'immagine8.5
Durata batteria10
Prezzo9.5
App8.5
Pregi
  • Stabilizzazione
  • Durata batteria
  • Prezzo
Difetti
  • Mancanza modalità flashlight
  • Logo in modalità storia
9.1K-Score
Voti lettori: (1 Vota)
9.3

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata