Powerline è il termine che identifica una tecnologia che sfrutta la rete elettrica come mezzo per trasmettere dati. In un contesto casalingo significa sfruttare i cavi dell’impianto elettrico per creare una rete dati senza dover installare cavi dedicati o utilizzare il WiFi.

Vantaggi

Il principale vantaggio di una rete powerline è quello di poter sfruttare i cavi di un impianto elettrico esistente. In questo modo è possibile connettersi alla rete dati da ogni presa di corrente della casa.

Rispetto ad una rete WiFi, la tecnologia powerline non soffre del decadimento del segnale dovuto alla distanza e questo è un grande vantaggio. Se con una rete WiFi non riusciamo a raggiungere tutte le stanze della casa, con una rete powerline riusciremo a farlo senza problemi.

Anche in termini di velocità e stabilità una rete powerline supera una rete WiFi. Appare evidente che in alcuni casi la soluzione powerline diventi, se non l’unica opzione, l’opzione più vantaggiosa.

Svantaggi

Naturalmente la tecnologia powerline non presenta solo vantaggi, ci sono anche degli svantaggi da prendere in considerazione:

  • dobbiamo dotarci di un adattatore powerline per ogni stanza in cui vogliamo portare il segnale dati e questa soluzione, come evidente, comporta un costo maggiore rispetto ad una connessione WiFi che prevede l’impiego del solo router WiFi;
  • l’adattatore occupa lo spazio di un paio di prese, che non potremo utilizzare, anche se esistono degli adattatori (più costosi) con presa passante;
  • installati su vecchi impianti elettrici, gli adattatori powerline potrebbero non garantire un segnale dati stabile;
  • alcuni adattatori powerline possono essere collegati esclusivamente tramite porta ethernet non consentendo la connessione di dispositivi che utilizzano solo il WiFi. La soluzione è dotarsi di adattatori che forniscono anche il segnale WiFi.

Il modello provato

TP-link TL-PA7010Kit

Dopo ho un po’ di ricerche ho deciso di acquistare una coppia di adattatori powerline della TP-link. Il nome del kit è TP-link TL-PA7010Kit

Il kit contiene una coppia di adattatori e due cavi ethernet.

Gli adattatori sono compatibili con lo standard HomePlug AV2 e supportano una velocità di trasferimento dati di 1Gbps (1000 Mbps), più che sufficienti per la fruizione di contenuti audio/video che necessitano di un’ampia larghezza di banda.

Questi adattatori dispongono di una modalità Risparmio energetico che permette di ridurre il consumo di corrente fino all’85%.

Questo modello permette di collegare solo dispositivi dotati di scheda di rete ethernet.

TP-link TL-PA7010Kit, provali subito!

L’installazione è semplicissima:

  1. inserire uno degli adattatori in una presa di corrente vicino al router/modem che gestisce la connessione Internet;
  2. collegare la porta ethernet dell’adattatore ad una porta del router utilizzando il cavo di rete in dotazione;
  3. inserire l’altro adattatore in una presa di corrente della stanza dove vogliamo portare la connessione;
  4. usare l’altro cavo in dotazione per connettere un dispositivo (portatile, PC, TV, ecc.) all’adattatore;
  5. premere il tasto Pair che si trova sul lato degli adattatori per creare la rete powerline.

Modelli WiFi

Il modello che ho provato permette di connettere solo dispositivi che possono utilizzare la porta ethernet quindi resterebbero esclusi tutti i dispositivi che utilizzano solo la connessione WiFi (es. tablet, smartphone, ecc.).

L’alternativa è utilizzare modelli powerline che offrono anche la connessione WiFi. In questo caso gli adattatori creeranno una nuova rete WiFi e sarà possibile quindi estendere la portata del WiFi anche in stanze lontane dal modem.

Conclusioni

Se il vostro router WiFi non riesce a coprire tutte le stanze della casa o non garantisce una velocità adeguata alle vostre esigenze vi consiglio di provare la tecnologia powerline. Gli adattatori che suggerisco sono di buona qualità, facili da installare e rispondono alle caratteristiche evidenziate.

A proposito dell'autore

Daniele

Blogger per passione e software developer di professione. Amante della computer grafica, della fotografia, dei viaggi, della musica e di tutto quello che è legato alla tecnologia.

Post correlati

2 Risposte

  1. Franko

    Articolo molto interessante ed esplicativo, ma qualora il segnale per SMART TV debba essere trasmesso in verticale su tre livelli: piano -1/0/+1 con il router posizionato al piano +1, e sezionamento dell’impianto elettrico da 220 V-50Hz al piano 0, con salvavita unico e tre interruttori magnetotermici bipolari da 16 a piano+ 1/ 20 a piano 0 / 25 a piano-1, é possibile realizzare la trasmissione del segnale utilizzando un powerline Wi-Fi da presa elettrica collegato con cavo erhernet al router più altri due dispositivi per piano oppure il sezionamento dell’impianto interrompe la trasmissione? I dispositivi sono idonei sia per ADSL che per la fibra?
    La ringrazio anticipatamente scusandomi per il disturbo.

    Rispondi
    • Daniele
      Daniele

      Ciao Franco, da quanto ne so, questo tipo di adattatori funzionano trasmettendo il segnale dati attraverso tutta la rete elettrica del proprio impianto, a partire dal contatore. Ho letto che per impianti molto ramificati ed estesi potrebbero esserci dei problemi ma alcuni produttori (es. tp-Link), pubblicizzano adattatori long distance e quindi adatti a case e impianti grandi. Considera che la long distance è per la trasmissione su rete elettrica, se vuoi sfruttare la trasmissione Wi-Fi, devi tenere presente che questa è influenzata dalla distanza tra apparecchio trasmettitore e ricevitore e dagli ostacoli fisici tra i due (pareti, piani, ecc).

      Per quanto riguarda ADSL e fibra non c’è distinzione, i PowerLine lavorano sempre nello stesso modo. E’ il tuo router che gestisce la linea dati in ingresso (fibra/DSL), la rete domestica, creata tra il router e i tuoi dispositivi, è sempre gestita nella stessa maniera.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata